...

quelli che proprio mi lasciano senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere vorresti che l'autore fosse un tuo amico per la pelle per poterlo chiamare al telefono ogni volta che ti gira... [anonimo]



mercoledì 11 gennaio 2012

Juke box

Il repertorio è limitato.
Meglio così.
C’è “Ara”  la zanzara una vecchissima canzone dello zecchino d’oro del 1974 che mia madre cantava a me e io a mia sorella
C’è “Pippi” pippicalzelunghe che per quanto mi concentri non sono riuscita ad imparare più di due strofe
C’è “Pino”  topolino  tradotto “alla fiera dell’est” che è lunghissima e lui lo sa bene
C’è “ Upo”  lupo  la canzoncina di cappucetto rosso che cantano all’asilo di cui so solo una strofa
Da quando il cucciolo non ha più il ciuccio, complice la stomatite che ci ha colpito oramai più di un mese fa, la messa a nanna è più complicata.
Messo nel lettino mi guarda e mi dice a rotazione i titoli delle canzoncine di cui sopra.
E io sono lì che canto, canto e canto. E quando sta per finire la canzone mi ferma e ne chiede un’altra.
E io come un juke box che si rispetti, obbedisco e  canto.

2 commenti:

  1. mamma mia che pazienza.
    La mia messa a letto è ben diversa. Dopo il cartone/favola tutti a nanna, si spegne la luce, si chiude la porta e buona notte!!!
    Bhè, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  2. Aggiungi Alla fiera dell'est!

    RispondiElimina